Ingresso

Il trasloco non è ancora finito, sono piena di scatole e scatoloni e capirete bene se non posso offrirvi un té come si deve, con la teiera con i bordi dorati che mi regalò la zia Titina in occasione delle nozze (fallimentari) e le cui tazzine del servizio sono accidentalmente cadute tristemente in frantumi. No.… Continua a leggere

Bagno

Ironia della (con)sorte

Che poi uno dice Tanto non me lo prendo, tanto non me lo prendo, sto attenta, non vedo nessuno, non prendo i mezzi, non vado al ristorante, e poi ZACCHETE, al supermercato afferri quel barattolo di senape di Djgione al miele che ti incuriosisce. Non fai in tempo a leggere l’etichetta degli ingredienti per sapere… Continua a leggere Ironia della (con)sorte

Salotto

Quasi mi violento per fare ciò che sto per fare ma lo devo fare!

Apro la portafinestra, esco sul terrazzo, prendo la scala e la posiziono al posto giusto. Olè. Mi arrampico fin su, apro le ante del soppalco e prendo i due scatoloni, vuoti da fine novembre.Ho deciso.Basta. Quando è troppo è troppo.Guardo per l’ultima volta il pezzo di natura sintetica in salotto. È ora che ci separiamo,… Continua a leggere Quasi mi violento per fare ciò che sto per fare ma lo devo fare!

Cucina

Le complicazioni della vita (da yogurt)

Ora ci sono alla vaniglia, al cacao lappone, alle marasca cinese, alla canfora brasiliana, alla salsiccia islamica, alla banana sovietica, con l'aggiunta di miglio, tiglio, giglio, giglio bianco, verde, rosso, blu, blu notte, pomeriggio, giorno, eccetera. Vedete che è una cosa seria. Le poche volte che vado al supermercato e cerco una cosa, una cosa… Continua a leggere Le complicazioni della vita (da yogurt)

Salotto

Figuraccia #unadelletante

Entro in un negozio dei cinesi. Ormai si chiamano così, no? Oppure sarebbe più corretto chiamarlo emporio cinese. Ma forse sarebbe ancora più corretto non sottolineare l'appartenenza razziale, anche se non volevo certamente sottolinearla.Uffa, che fatica.Entro in un emporio.Sì, Emma, ma ormai non esistono più i negozi come emporio o casalinghi. E infatti, lo vedi… Continua a leggere Figuraccia #unadelletante

Salotto

Ho un peso qui e te lo voglio raccontare

Dopo un anno e mezzo sono tornata in palestra. Una palestra quasi irriconoscibile. Triste. Silenziosa, anche. Rinnovata anche in peggio, con colori tetri e arredamento extra minimal. E già l'atmosfera ammoscia la voglia di ricominciare e rimettermi in moto. Ci sono delle regole ben precise. Poche. Semplici. Tutti ci arrivano. Tutti ci possono arrivare. Eppure,… Continua a leggere Ho un peso qui e te lo voglio raccontare

Studio/Biblioteca

Cuori a Kabul, poesie per l’Afghanistan

condivido il post dal mio blog principale emmasaponaro.blog Abbiamo unito le nostre parole, i nostri versi, il nostro disagio a rimanere inerti di fronte a una tragedia come quella che ha colpito e continua a colpire l’Afghanistan, soprattutto le donne e i bambini.Ogni contributo, seppur considerato minimo, unito agli altri può diventare caterpillar. Nasce con… Continua a leggere Cuori a Kabul, poesie per l’Afghanistan